COSTUMERS

Il mio servizio professionale è suddiviso in 3 ambiti:


DOVE faremo coaching

Questi tre ambiti non sono chiusi in se stessi, possono essere abbinati tra di loro in base alle esigenze.

SPORT - Comunemente chiamato Mental Coach.

La parola Mental nasce sia per differenziare il coach dall’allenatore, sia perché vengono introdotte delle tecniche di mental training ( dallo yoga e/o dalla mindfulness ) per migliorare la focalizzazione e la concentrazione.

Come Mental Coach lavoro individualmente con atleti di tutti gli sport, per migliorare le loro performance.

Il lavoro fa leva sul mindset vincente, la concentrazione e la pianificazione mentale degli allenamenti, delle gare e della carriera sportiva totale ( la carriera sportiva media è 15 anni al contrario degli oltre 40 anni di un’altro lavoro)

Affianco gli allenatori per migliorare le sinergie umane del gruppo, lavorando in team con tutta la squadra e lo staff tecnico.

Lavoro sia con professionisti che amatori, questi ultimi possono beneficiare del mindset sportivo anche nella loro vita privata e lavorativa.

Proprio per questo ho creato un'offerta speciale per i golfisti è uno sport di nicchia in Italia, ma è molto mentale e si abbina molto bene al business o al life coaching.

BUSINESS - è il maggiore campo di applicazione, nei paesi anglosassoni è diffusissimo e consolidato.


Come professionista lavoro sia in maniera individuale che in team, il mio scopo è co-creare un piano di sviluppo concreto e misurabile. Le risorse umane sono il maggiore capitale di un'azienda, grande o piccola non ha importanza, ogni individuo è propenso alla autorealizzazione, se c'è un buon terreno fiorirà rigogliosamente.

Attualmente in Italia il business coach è utilizzato principalmente nelle grandi Imprese e nelle multinazionali; io però penso che possa essere molto proficuo nelle PMI e le startup, quindi ho creato un progetto appositamente studiato per questo tipo di imprese. Puoi scaricare la presentazione gratuitamente cliccando qui.

LIFE - è l'ambito della crescita personale, è molto ampio e variegato, ho lavorato con persone molto diverse tra loro che avevano i più svariati obiettivi. Attraverso il coaching, accompagno il cliente alla propria autorealizzazione analizzando il presente e creando piani d’azione per raggiungere il futuro desiderato.

Per comprendere meglio il campo, vi riporto un video con alcuni case history:













DOVE FAREMO COACHING?



Le sessioni di coaching possono essere svolte in vari luoghi e con varie metodologie, tendenzialmente le possiamo dividere in due insiemi:

  • sessioni in presenza possono essere svolte presso una sede scelta dal cliente, oppure presso il mio studio d’appoggio a Imola (BO). Le sedi scelte dal cliente sono generalmente l’azienda stessa nell’ambito business coaching oppure il campo sportivo/palestra nello sport coaching.
  • sessioni in remoto vengono effettuate tramite programmi di video-chiamata come skype, facetime, hangout…oppure al telefono dove alcune barriere emozionali e timidezze vengono ridotte al minimo. In moltissimi casi hanno la stessa efficacia delle sessioni in presenza, con il vantaggio di evitare i tempi ed i costi degli spostamenti.

Generalmente all'interno di un percorso di coaching amo utilizzare un mix tra le due modalità, qualche sessione in presenza e qualche in remoto, in modo da avere un coaching trasversale.

Ci tengo molto a sottolineare che le sessioni sono solo una parte del percorso, il cambiamento avviene specialmente nei periodi tra una sessione e l’altra, quando il coachee metabolizza, si allena, fa gli esercizi assegnatogli dal coach. Per rendere chiaro anche matematicamente questo concetto, analizziamo un percorso medio di 7 sessioni da 1 ora ciascuna, con frequenza bi-settimanale. Abbiamo un totale di 7 h di sessioni e 2500 h dove il coach non è presente… Il cambiamento, la crescita del coachee, quando è più probabile che avvenga?

Il coaching può avvenire non solo in una relazione a 2 (coach e coachee), ma anche in gruppo (team e group coaching). Questo tipo di coaching viene utilizzato spesso in ambito sportivo e business.

Concludendo, rivolgiti a me se:

    cerchi un professionista

    vuoi sprigionare le tue potenzialità latenti

    vuoi raggiungere la realizzazione personale, un obiettivo, un cambiamento

    hai voglia di investire e lavorare su te stesso, assumendoti delle responsabilità

NON rivolgerti a me se:

    hai problemi clinici

    sei un “pessimista incallito“ e non credi in te stesso

    vuoi delegare qualcun altro per raggiungere i tuoi obiettivi

    vuoi camminare sui carboni ardenti o cose simili… (questo NON è coaching)

In conclusione vi invito a leggere questi articoli dell’istitute of coaching del dipartimento di medicina di Harvard, dove riportano analisi neuro scientifiche sui benefici del coaching... se non volete credere a me penso che di Harvard vi possiate fidare!

https://www.instituteofcoaching.org/coaching-overview/coaching-science

https://www.instituteofcoaching.org/coaching-overview/coaching-benefits


"È impossibile cambiare se non ci si accetta fino in fondo per ciò che si è."

Carl Rogers - psicologo fondatore della psicologia umanistica.




Torna ad inizio pagina


HOME